Home

Biografia

Nato 1949 a Venezia ma, trasferitosi e andato a vivere a Roma. La prima macchica fotografica era Nikkormat FTn. Ho lavorato 25 anni quale giornalista nella rivista fotografare (circa dieci anni fisso avevo sia "l'ABC della fotografia" e "fotografare TEST" e altri vari testi) ed per Almanacco (sia vari articoli che le schede); inoltre ho scritto i libri per l'editoria del settore. Nell'anno 1996, sono divenuto direttore dell'Almanacco di fotografare.
Però, nel marzo 2000, la mattina a casa, svenuto e, subito, ambulanza e ospedale:  ictus cerebrale! Pertanto, avendo problemi conseguenti di salute, ho dovuto interrompere la mia attività di giornalista.
Adesso per parlare è abbastanza normale ma, purtroppo, scrivere è sempre un sogno (*).

Sono impegnato con attività manuali: sempre le macchina fotografica e mi dedico con il computer (sono abbastanza bravo), mettendo in pratica il legno e l'elettronica e, a volte, facendo dei quadri di tutti i pezzi con delle reflex.
Sto anche creare i siti: il mio prezzifotousato.it del 2003 (e dal 2012, in trasferimrnto a guidafotousato.it) e siti web

otticatortellini.it, orientig.it e altri: sono degli amici. Nel novembre 2016, un altro sito: AIPA-Roma.org cioè Associazione Italiana Pazienti Anticoagulati.

Da aprile 2013 sto a lavorate la Storia delle Marche: le immagini sono OK mentre il testo mio è complicato, molto. Però c'era un "trucco del gionalista": tagliare o copia, incolla e cucire tutto! Per fortuna, c'era Danilo Cecchi (un storico e cultore della fotografia) per la correzione quindi, un anno e mezzo, era a posto.  
Però, a un certo punto, Danilo ha da fare. E non ci sono altri amici-tecnici: un anno ho guardato ma, prutroppo, niente.
Quindi mi serve la correzione del testo delle marche, per esempio, Minox, Rectaflex, ecc.


D. Cecchi

 Se si, ecco l'email di scoccoc@yahoo.it e aspetto. Grazie.

 

 Il mio sito è no-profit. Tutto il sito è solo le reflex analogiche, cioè per le pellicole, e non digitale.
(* = Questo testo, per esempio, per me solo parlare mentre ha scritto la mia figlia.)