-    -

SCHEDA TECNICA

CONTAX G2

 

Mirino: galileiano, con adeguamento automatico alla focale impiegata da 28 a 90 mm. Copertura dei 90%, ingrandimento 0,57x. Segnali visibili nel mirino: correzione della parallasse, zona di messa a fuoco e distanza del soggetto, tempo, pronto flash. Messa a fuoco: manuale o automatica; autofocus con doppio sistema (attivo e passivo), da EV 3 a 19. Esposimetro: TTL con misurazione semispot, sensibilitÓ 1-19 EV per 100 ISO. Esposizione: automatica a prioritÓ dei diaframmi e manuale, controllo TTL dei flash. Compensazione dell'esposizione: +/- 2 EV con intervalli di 1/3 di stop. SensibilitÓ: impostazione automatica DX, manuale da 6 a 6400 ISO. Otturatore: a tendine con scorrimento verticale, controllato elettronicamente. Tempi: da 16 sec. a 1/6000 di in automatismo e da 4 sec a 1/4000 di sec in manuale, posa B e sincro flash di 1/200 di sec. Autoscatto: 10 sec. Avanzamento pellicola: motorizzato, singolo o continuo a 2 o 4 fps. Contapose: additivo. Alimentazione: 2 pile al litio da 3 volt, tipo CR2. Possibile alimentazione esterna. Innesto obiettivi: Contax G. Caratteristiche particolari: dorso intercambiabile. Dimensioni: 139x80x45 mm. Peso: 560 g senza pile.

Produzione: dal 1997. Prezzo dell'epoca: solo corpo Lire 3.300.000