-  

SCHEDA TECNICA

MINOLTA XG-9


 

Mirino: a pentaprisma fisso, copertura 93%. Schermo: di messa a fuoco fisso con lente di Fresnel e microprismi al centro. Otturatore: a tendina a scorrimento orizzontale controllato elettronicamente, con tempi da 1 a 1/1000 in automatico da 1 a 1/1000 + B in manuale, sincro lampo X (1/60), contatto lampo diretto e tramite cavetto. Esposimetro: con cellula al CdS, sensibilitÓ da 25 a 1600 ASA. (DIN 15-33). Campo di misurazione da EV 2 a 17 con pellicola 100 ASA e obiettivo f/1.4. Misurazione TTL a tutta apertura media con prevalenza della zona centrale. Esposizione: automatica con prioritÓ dei diaframmi e manuale con possibilitÓ di correzione di +/-2 EV. Tempi e diaframmi visibili nel mirino. Ottica: intercambiabile con innesto a baionetta Minolta. Leva di carica con movimento singolo di 130░. Alimentazione: con 2 pile da 1.5 V. Caratteristiche: Esposizione automatica con i Minolta Electroflash 200X e 132X, innesto per il Winder G. Dimensioni: 52x88x138 mm. Peso: 500 g.

Produzione: dal 1979. Prezzo dell'epoca: con obiettivo 50/1.7 Lire 350.000