-  

LA STORIA DELLA...

ALPA

Nel 1918 nacque in Svizzera la Pignons SA, piccola fabbrica di componenti per orologi. Grazie alla collaborazione, iniziata nel 1933, di Jacques Bolsky si sviluppò un interesse per il settore fotografico e, dopo alcuni prototipi (Bolca Reflex, Teleflex e Viteflex).

Nel 1946 fu prodotta l'Alpa Reflex, fotocamera per il formato 35 mm, presentata nello stesso anno alla Fiera di Basilea. Nel 1952, con l'Alpa 4, nacque la seconda generazione di fotocamere, disegnate da André Cornut. Il corpo macchina fu migliorato dal punto di vista ergonomico: i modelli erano contraddistinti dal marchio ALPA ALNEA, che significa "all near". Nel 1960 ecco terza generazione con il disegno diverso: il modello Alpa 6c, con l'aggiunta di una fotocellula esterna, mentre l'ultima era Alpa 11S del 1977.


1964 - Alpa Reflex

1952 - Alpa 4

1960 - Alpa 6c

L'Alpa Si-2000, presentata nel 1978 alla Photokina di Colonia, era costruita in Giappone alla Chinon. Ma ormai le reflex Alpa, incalzate dalla concorrenza giapponese, videro progressivamente ridursi il loro mercato e, nel 1990, la Pignons fu costretta a chiudere.

Il marchio Alpa però fu acquistato negli anni '90 dalla società ALPA of Switzerland di Capaul & Weber (sito http://www.alpa.ch), e nel 1996, dalla collaborazione con la Seitz Phototechnik AG di Lustdorf, nacquero dell'Alpa 12, sofisticata fotocamera per il medio formato, tuttora in produzione.

anche estratto http://it.wikipedia.org